Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /home/itali/public_html/baglan.php on line 14

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/itali/public_html/f.php on line 20
Le più visti racconti erotici | Racconti Sesso - Racconti Erotici - Pornos Sesso italiano

Commenti recenti

Porno donna siriana
fabio42 sexy ragazzo notte foga voglio sesso grupp
-----------------------------------------------------
Addestramento di una moglie su richiesta del marit
hello my family member i want to say that this art
-----------------------------------------------------
Addestramento di una moglie su richiesta del marit
wow this could be one particular of the most usefu
-----------------------------------------------------
Schiave del mio cazzo
voglioscopare
-----------------------------------------------------
Prime Esperienze Con Il Cugino
anche io ho un cugino di pari età e quando avevam
-----------------------------------------------------
L'uomo tedesco combatte insieme madre e madre
a me è successo quando avevo 20 anni mentre stavo
-----------------------------------------------------
come si diventa cuckold
bravi e unesperienza stupenda e goduriosa vedere l
-----------------------------------------------------
Regalo di compleanno speciale
e fantastico.....fare sesso con la moglie e lamich
-----------------------------------------------------
Io e la mamma di Luca
ottimo
-----------------------------------------------------
Maestro sesso video francese College Girl
bello
-----------------------------------------------------

Etichette

free porno in italiano pompini da donne capelli corti costrette.porno sabrina jade porno video porno milf italiano hd nina mercedes sesso il meglio sesso con asini gratis filmati o video porno di vecchie nonne con tette grosse porno giovane urla video gratis vicina scopa giovane zborrata stella porno italiana giocherellona porno video italiani gratis vecchie troie vecchie baldracche prendiporno film porno da guardare porno donne mature e ragazze lesbiche pompini sorellina sborra in bocca gratis italia video sesso youporn porche italiane video hard italiani gratis mammescopano Naturale belle donne nude casalinga puttane anni 70 video sesso donne e cavalli goole.porno.gratis film porno gratis in lingua italiana le fighe bellissime porno figlia incinta video porno neri sborrano sesso porno download culo stretto italiana porno RAGAZZE PORNOITALIANE il culo pieno di sperma xnxx spagnola in famiglia porn mia moglie con guardone amatoriali video sesso gratis filmati porno a 3 mio marito porta un amico italliano porno.comvero video porno con donne con piu' uomini Yporno mature succhiare clitoridi video foto porno giovani cazzo nero enorme sfonda culo di bianchi video porno romani di mogli gratis italiani sesso italiano gole profonde yutube porno frii pornosveltine porno gratis delicou video amatoriali vecchi che fanno l amore marito e moglie con trans porno gratuito mi masturbo a scuola sesso donne mature italiane mamme che insegnano ai figli scopare porno amatoriale le tette enormi di mia zia Video club porno gratis mamma che lo prende nel culo dal figlio e sborra nel culo video porno di insegnanti di ginnastica gratis Porno amanti napoletana due cazzi film italiani jangle janver com scopata al gioco della bottiglia porno film maya gold stuprata vergine anale piange incredibile video gratis pompini nigeriani festa donna porno italiana sessodigruppoitaliano ideo puttane mature nonne you videopornoindonesiaonline porno vivace gratis ragazza nera succhia un cazzo porno ghey gratis video di donne mature italiane scopare puttane di strada italiane vecchio con giovani ragazza porno Donne ingoia sperma video sesso da scopare donne molto arrapate porno nere cazo enorme fighe sborrano spruzzo video porno in tre max analporno.com porno gratis seduti sulla faccia ragazza fa pompino all'aperto porno sborrate con indiane episciate in bocca la piu bella scopata di sempre video Porno mamme e figlie foto free il cetriolo la sfonda porno italiani di teens signora giapponese scopata tettone molli r naturali video porno su cellulari inculata a scuola porno infermiera giapponese suocera affamata di sesso jou porn italiana e nero giochi con capezzoli vidio pprno porno gratis culu grande

Strumenti

Gratis Porno Filmati - Storie Di Sesso

Gianna (prima parte)
Queste vacanze natalizie mi hanno riportato alla memoria una storia realmente vissuta tanti anni fa...più di quaranta. Man mano che i ricordi affiorano provo una grande nostalgia per quei tempi felici, e non solo per la gioventù ormai passata. Ero uno studente di medicina iscritto ad una università del nord. I primi tre anni ero riuscito a frequentare le lezioni, benchè abitassi in una località a circa un' ora di macchina. Arrivato al quarto anno, era indispensabile essere disponibili per visite ospedaliere, per assistere ad operazioni o per turni al Pronto Soccorso, tutte attività ch
la mia ragazza vuole conoscermi bene 4
vederla godere con l'uomo che le aveva infilato il dito nel culo mi aveva portato vicino all'orgasmo e continuavo a segare Roland, ,intanto l'uomo era uscito dal culo del ragazzo e aveva preso una piccola torcia con il quale illuminava quel culo "vedi cara come è aperto" anche Roland si era avvicinato e l'uomo ha detto a Daniela di infilare il cazzo grosso di Roland in quel buco, lei lo ha preso in mano e l'ha avvicinato al buco del ragazzo e lui l'ha spinto dentro, oi l'uomo mi ha fatto voltare e ha detto alla mia ragazza "ora guardiamo il buco del tuo ragazzo " ed illuminandolo con la luce
la mia ragazza vuole conoscermi bene 3
Facemmo la doccia e dopo una cena in cui Roland si dimostrò un ottimo cuoco, uscimmo, noi maschi con camicetta e un pantalone, Daniela con una magliettina che lasciava scoperto la pancia piatta e un pantaloncino di cotone leggero; ora andiamo in una zona dove possiamo trovare ciò che vi interessa, dopo poco ci trovammo in auto in una zona dove al di là della strada vi era una spiaggia poco illuminata solo dai lampioni della strada, ci fermammo in un punto dove c'erano dei giardini con al centro una struttura che Roland disse essere delle toilette che di notte dovrebbero essere chiuse,
la mia ragazza vuole conoscermi bene 2
la era stessa telefonai a Roland, l'uomo con cui avevo giocato in Corsica, lui che parla benissimo l'italiano era contento di sentirmi, le ho detto che pochi giorno dopo sarei tornato lì in vacanza lui ha subito detto che sperava di vedermi, e io le ho detto che sarei andato con la mia ragazza, lui mi è sembrato un po deluso, ma io le ho spiegato la situazione ,dicendogli anche di quello che era successo quel giorno al mare, e come la mia ragazza si era dimostrata molto interessata alla cosa, lo sentì contento, mi chiese se avessi già prenotato qualcosa là ad Ajaccio o dintorni, gli disse
la mia ragazza vuole conoscermi bene 5
Daniela si toccava lentamente la fichetta aveva avuto l'ennesimo orgasmo, io con il viso ancora pieno di sborra di Roland e l'uomo mi masturbavo, l'uomo e Roland si toccava i cazzi ancora duri e anche il giovane in piedi come me con il viso pieno di sborra si toccava il cazzo, stretto ma lungo, l'uomo si è rivolto a Daniela " il tuo uomo deve ancora godere, su bacialo in bocca e puliscili il viso" lei mi guardava e si toccava io mi sono avvicinato stavo per baciarlo quando l'uomo mi ha fermato ,ha detto qualcosa in francese al ragazzo che con 2 dita mi ha spinto la sborra che avevo sulle
la mia ragazza vuole conoscermi bene
quello che sto per raccontare è successo due anni fa, io mi chiamo Paolo, ho 21 anni, la mia ragazza si chiama Daniela 20 anni , moto carina ,che amo molto, ci sposiamo a settembre, lo so siamo giovani ma ci amiamo e vogliamo sposarci e vivere insieme, quello che vi racconto come vi ho detto è successo due anni orsono, era il mese di luglio io avevo appena acquistato la mia nuova auto e Daniela aveva terminato gli esami di maturità, così i nostri genitori ci diedero il permesso della nostra prima vacanza da soli, anche come regalo a lei per la maturità conseguita e per il compimento del
TI IMMAGINO
Sono le 9:30 di una domenica mattina di maggio. Da solo nel mio letto, non riesco a dormire: mi vieni in mente te. Ormai sono passati un po' di mesi da quando ti ho lasciata, ma non riesco a dimenticarti. Ho voglia di vederti, di scriverti, di sentire la tua voce, di toccare le tue mani, la tua pelle, di baciare le tue morbide labbra, di fare l'amore con te. Perché non riesco invece a dimenticarti? Eppure sono stato io a prendere la decisione. Sono qua, nel letto, semi-nudo, con il cazzo in tiro al pensiero di te che, nel letto, i pensi. Ti immagino addormentata sul tuo letto. Ti svegli co
Mia cugina Lucia
Mi svegliai verso le undici... Lucia si era già alzata.... Mi feci una doccia, mi vestii e scesi giù in cucina.. avevo una fame tremenda! Appena sceso vidi Lucia intenta a studiare sul tavolo della cucina. E adesso? Come funziona? Decisi di far finta di nulla ed entrai salutando. - "Ciao Lu'!" - Esclamai. - "Ciao!!! Ben svegliato signorino! Lo sai che ore sono?" - mi disse lei con un sorrisone. - "Guarda che nell'armadietto ci sono i cereali e nel frigo il latte, se vuoi!". - "Ok, grazie!" - Risposi. Lei stava facendo finta di nulla e quindi anch'io dovevo farlo. Feci un abbondante cola
Capitolo 17
Capitolo 17 - Il secondo tempo di Amin Infatti mentre il cazzo di mio padre si era ammosciato del tutto, quello di Amin era ancora dritto e duro come un fuso e mamma ora lo guardava vogliosa. - Amin, - disse mamma - ora lo voglio dentro. - Amin non se lo fece dire due volte. - Mettiti a pecorina - disse a mamma. Mamma obbedi' di corsa. Era proprio davanti a noi. Si mise a quattro zampe con le gambe aperte. - Mettiti anche tu cosi' - dissi a Claudia. Senza dire niente mia sorella si sollevo la camicina e apri' le cosce. Ero eccitatissimo, il mio cazzo era duro come quello di Amin, ma
Obbligo o verità
ciao a tutti questo è un racconto di pura fantasia con protagonisti 3 amici Alessandro Giulia e Stefania, buona lettura. Mi chiamo Stefano e sono un ragazzo di 30anni e con Giulia c'è un rapporto di amicizia "arricchito", quando capita, da qualche incontro vivace. Stefania invece è una sua collega di lavoro con cui avevo avuto modo di chiacchierare diverse volte, ma le cose si erano sempre fermate lì. Una sera ci troviamo ad essere tutti e tre a casa di Giulia e, dopo un paio di drink (nemmeno troppo abbondanti in verità), Giulia propone di giocare ad Obbligo e Verità. Ora, avendo tutti e
Curiosando con la mia migliore amica
QUESTO RACCONTO E DI PURA FANTASIA, SPERO VI PIACCIA COMUNQUE:) ciao sono alessandra, ho 26 anni e sono fidanzata con marco. sono una bella ragazza bisex, a cui piace fare giochini con donne e uomini. oggi vi racconto come sono diventata bisex;) era il 2003 più o meno, era quasi estate la scuola era quasi finita e tutti non vedevamo l'ora che iniziassero le vacanze. soprattutto io e la mia migliore amica jessica, che avremmo passato l'estate assieme. era venerdì e come sempre, o quasi, jessica si fermò a casa mia dopo scuola, i miei erano tutti e due a lavoro ed essendo figlia unic
Chat galeotta
Racconto trovato in rete su xhamster. "Ciao, hai voglia?" Scrisse Massimo senza troppo entusiasmo nell'apposito spazio della chat gratuita, aveva selezionato il nickname di Lucia, se poi Lucia fosse in realtà un uomo che si fingeva una donna a Massimo non importava molto, si stava annoiando a morte solo a casa. Erano ormai sei mesi che si era lasciato con la sua ragazza, a parte il sesso non sentiva certo la sua mancanza, per un ragazzo di 25 anni una storia d'amore non dovrebbe lasciare indifferente, Massimo era però svuotato. Da settimane passava le serate in chat cliccando ogni volta ch
Chat con Nick
You: ciao You: m o f? Stranger: m Stranger: tu ? You: f You: anni? Stranger: 25 Stranger: tu ? You: 18 Stranger: di dove sei ? You: Pavia Stranger: che fai di bello ? You: cazzeggio... Stranger: beata te You: Tu? Stranger: io sono a lavoro Stranger: cioè cazzeggio anche io, ma sono a lavoro You: Ok You: Cerchi tipe su omegle? Stranger: single ? You: si Stranger: si Stranger: cerco tipe Stranger: tu cerchi tipi ? :) You: Boh.. cerco di divertirmi... Stranger: fai bene Stranger: anche io Stranger: come ti andrebbe di divertirti ? You: a te? You: Vado un'attimo in bag
Spesa imprevista
Quella mattina stanco di vedere il mio frigo vuoto mi reco, con l'auto, al centro commerciale per fare provviste. Parcheggio, entro, prendo il carrello, una serie di volti anonimi stanchi ed annoiati si offre alla mia vista. Buon giorno dico tra me e con sarcasmo aggiungo: bell´atmosfera. E vai mi dico e si parte. Prendo a spingere il carrello ed inizio a passare in rassegna i reparti con gli scaffali sempre piene e con già le prime offerte. Cammino stancamente, guardo, mi fermo, osservo ed ogni tanto lascio cadere stancamente qualcosa nel carrello. Nel mentre di questo mio andare stanco e ri
Il cazzone
Salve sono una pensionata e dolce signora di settantasette anni,mi chiamo Gina vi vorrei raccontare che cosa mi è accaduto alcuni giorni orsono . Abito in un piccolo paesino in toscana ,poche case ,la chiesa e un circolo, vita tranquilla ogni lunedi si svolge un mercato molto affollato essendo lontani dai grandi centri commerciali.Non avevo in mente di comprare qualcosa in particolare ma un bel giretto me lo sarei fatto ,sono vedova e i miei figli sono sistemati e lontani. Giravo tra i banchi quando vidi un vestito a fiori con una bella fantasia a fiori ,mi fermai chiesi il prezzo e dato che c
La principessa Maria Cristina
Il frustino di raso nero. E' stata la prima cosa che ho visto in macchina e ho sorriso. Che tu fossi matta io l'ho sempre saputo, ma continui a stupirmi ogni volta. "Amore... questa notte mi sono superata... e se tu fossi un uomo sano di mente non mi porteresti in giro stanotte...". "Ma tu lo sai che io di sano ho molto poco tesoro!", ti rispondo, guardando quel tuo sorriso complice e malizioso che mi fa impazzire. "Dimmi che sei curioso di sapere com'è il mio abito di carnevale. Lo sai, sono una bambina, mi piace stuzzicarti!". Sorrido e acconsento. Del resto so che stai morendo dalla voglia
Sensazioni in cam 01
Mi hai contattato, chiedendomi cos'avessi di speciale... cosa ci fosse in me di diverso da tutti gli altri, da tutti quei porci e maniaci che intasano i social, che vogliono e pretendono di vederti spogliare mentre si toccano senza ritegno dal altra parte della tua web cam. Nemmeno ti avevo risposto ma tu avevi già capito che non ero così, che c'era qualcosa di diverso, ma non riuscivi a capire come uno come me potesse fare certe cose. Quando ti ho risposto non riuscivi a credere a ciò che ti dicevo, ti sembrava assurdo... Ma più la cosa era incredibile più il fatto di non avere a che fa
Sensazioni in cam 02
E' tardi e sento un po di stanchezza, sto per andarmene e chiudere tutto... Dal nulla un "ciao"... e sei tu... Non ti avevo mai visto prima, hai accettato la mia amicizia giorni e giorni addietro, io non ti avevo contattato e non lo avevi fatto nemmeno tu. Ma ora sei qui... Non sei sprovveduta, arrivi subito al sodo, tutto ciò che mi chiedi è se è vero quello che tu hai immaginato leggendo il mio profilo. Non devo fare altro che annuire a ciò che dici. Mi chiedi se mi va, nonostante l'ora, di mostrarmi... di accendere la web e lasciarmi andare con te. Si, con te... me lo dici da subi
Fragole e Sangue
Eravamo affamati di vita, di esperienze, io provenivo dalla mia storia con M., anzi ancora non l'avevo chiusa pur sapendo che mi sarei pentito, lei A., una ragazza imbastardita nel sangue, un crocevia di razze, inglese, olandese, italiana, veniva dal centro Italia. Ci siamo conosciuti in un corso di studi nella mia città, lei inizialmente mi passò sotto i piedi oppure sopra la testa, non mi ero mai accorto della sua presenza, o per intenderci, mi era simpatica e si chiacchierava ma mai avrei pensato di buttare al vento la mia esperienza viva fino a quel momento. Non c'è stata una scintilla
Fottimi
...era sul letto reggicalze nero con pizzo mutandine nere aperte sulla vulva, busto nero che faceva risaltare le poppe. Mi sedetti sulla sedia vicino alla valigia da dove estrassi un frustino. Vieni le dissi, ma strisciando! lei mi guardò perplessa per un istante il tempo di scendere dal letto e strisciare sul pavimento fino ai miei piedi. io- lecca troia! Le porsi i miei piedi che cominciò a gustarsi. col frustino intanto la sfioravo per analizzarla centimetro dopo centimetro ovunque sul collo, sul seno per farle trasbordare il seno dal balconcino del busto alla vagina che grazie alle sue m
Mappa Racconti Sesso
RSS Racconti Erotici Racconti Pornos Racconti Cazzo - Racconti Sesso