Commenti recenti

Addestramento di una moglie su richiesta del marit
hello my family member i want to say that this art
-----------------------------------------------------
Addestramento di una moglie su richiesta del marit
wow this could be one particular of the most usefu
-----------------------------------------------------
Schiave del mio cazzo
voglioscopare
-----------------------------------------------------
Prime Esperienze Con Il Cugino
anche io ho un cugino di pari età e quando avevam
-----------------------------------------------------
L'uomo tedesco combatte insieme madre e madre
a me è successo quando avevo 20 anni mentre stavo
-----------------------------------------------------
come si diventa cuckold
bravi e unesperienza stupenda e goduriosa vedere l
-----------------------------------------------------
Regalo di compleanno speciale
e fantastico.....fare sesso con la moglie e lamich
-----------------------------------------------------
Io e la mamma di Luca
ottimo
-----------------------------------------------------
Maestro sesso video francese College Girl
bello
-----------------------------------------------------
Hellen ed i miei sogni
bel racconto le bionde sono sempre le migliori e m
-----------------------------------------------------

Etichette

video porno gratis madri e figli baby asiatiche porno milf giapponese video hot inculata mamma japponese sesso anale lesbiche mature italiane porno vidio buchi porno doppia penetrazione teenager video video porno orge al buio xxx super ospedale vidio porno lesbike video centro benessere per lesbiche avvocato con gran culo scopata porno in montanja immagini gratuite di supertettone nude ragazze nere che scopano Vidi vecchie scopate solo cazzi enormi trams rotti video porno italiano mamma e figli video porno di mme da scaricare gtatis porno gratis in cabina Video porno gratos youtube clitoride grande come un cazzo video pornoil pompino della nonna video massaggio sensuale tra lesbiche gratis video porno signora anziana trio milf insegna a scopare un giovane porno brasiliani culi enorme donnamaturaporno mature prn amatoriale sesso italano gradis prendi porno cazzi gicanti video porno gratis donne che si accoppiano con i cavalli video pompini con gargarismi mama italiana scopa figlio in culo Scopare mamma e sorella porche nere mogli e mariti e tranz video porci ragazza scopata cane video di rebecca linares gratis cazzi grosse in culo milly dabbraccio nuda madre masturba la figlia video gratis megasessso scopa matrigna prendiporno con coppie italiane che scopano porno milf rumene film porno prendi porno jessica rizzo tropo porno scarika anal fisting amatoriale film jessica rizzo gratis porno mature massaggi lesbo helen cruz e nikita porno peni grossi gratis vidio gratis mature video pornolesbo gratis litri di sborra xxx sessante porno video sexi per donne pornotube madri ke insegnano download filmini porno filmini porno amatoriale reali vidio madre figlio italian porno ragazzi boni gay sesso foto amatoriale ragazze con la figa aperta upskirts amatoriale casa serena grandi hot nuda doccia vidio porno cu blodie grates poprno trans giovani foto caxzo con sperma video pornogratisbelen rodrighez video amatoriali 3jp italianissimi You porno film e videoclip da scaricare gratis troie mature porno gratis penetrazione anale donne inculat ragazzi nudi in palestra video gratis belle donne in HD porno palpate asiatiche video sesso gratis amatoriale vero massaggii eritico italiano video porno del giorno vecchie signore con giovani hd pron vibeo free download videos pron HD video italiano di ragazze che fanno sesso con enormi cazzi video gratis porno video indiano filmati porno gratis nonne arrapate pompino milf orgasmi da leccata video gratis Moana pozzi porno di mature milf video hard foto figone pelose megasesso halloween foto gratis linfomani streaming porno amatoriale foto gratis di cazzi gay brasiliani xxx video sesso la bella ela bestia porno gtatis sexy brunetta con tettegrosse

Strumenti

Gratis Porno Filmati - Storie Di Sesso

Il Maschio Alfa


"L'occasione si presentò appena arrivati..."
Nell'estate 2014 abbiamo deciso di trascorrere le nostre vacanze in Sardegna, precisamente a Stintino.
Durante quei quindici giorni di permanenza, mio marito aveva pianificato tutte le visite e le escursioni da fare, in particolare ne aveva prevista una all'arcipelago della Maddalena. L'occasione si presentò appena arrivati. Mentre giravamo per le stradine del villaggio, notammo la presenza di un'agenzia che proponeva l'escursione che ci interessava, così senza pensarci sopra più di tanto, entrammo e prenotammo.
Il giorno stabilito partimmo di buon ora per arrivare al porticciolo dove ci attendeva la motonave che ci avrebbe portato a fare il giro delle isolette.
Giunti sulla motonave, andai a cercare un posto dove sederci e capitammo di fronte a due coppie di napoletani. Socializzammo subito, quello che mi stava di fronte, un uomo sulla sessantina con i capelli brizzolati e dal fisico atletico e ben curato, non perse tempo a farsi avanti, non mi toglieva mai gli occhi di dosso, disse che ci aveva notati le sere precedenti nel villaggio e al ristorante e che io e mio marito eravamo veramente una bella coppia. Nel frattempo, Bruno preso dalla sua passione per la fotografia stava immortalando tutto quello che gli stava intorno.
Nelle varie soste che facemmo devo dire che il professore non perdeva mai l'occasione per stare con noi per farci da cicerone, nonostante le esortazioni della moglie a lasciarci in pace, a non tediarci con il suo sapere, che eravamo giovani e sicuramente volevamo stare da soli.
Persino quando ci fermammo in un'isoletta per una sosta con bagno di quasi un'ora, si trattenne con noi, ci portò lungo un sentiero da dove si potevano osservare tutte le spiagge dell'isola. Lungo il tragitto, più volte dovette aiutarmi ad arrampicarmi su per il sentiero con mio marito e devo dire che ogni volta che mi cingeva per i fianchi, lo faceva in modo deciso, provocandomi dei brividi lungo la schiena, ma anche lui aveva della reazioni, si notava dal rigonfiamento del suo costume a slip e la cosa non passò inosservata nemmeno al mio caro Bruno che ebbe anch'egli la sua bella erezione. Insomma fu subito chiara a tutti e tre come stavano le cose, il vecchio marpione aveva ottenuto il suo scopo, aveva capito che tipo di coppia eravamo e di esperienze del genere ne aveva e tanta, come avremmo scoperto da li a breve.
Infatti, due giorni dopo, in spiaggia come sempre, il professore non perdeva mai l'occasione per farci stare in compagnia sua e del suo clan, o meglio per fare in modo di avermi sempre vicina e studiarmi bene.
Dopo la splendida giornata trascorsa in loro compagnia, io e Bruno facemmo una bella nuotata ristoratrice del gran caldo e ritorno al nostro ombrellone dove, mentre eravamo sdraiati sui nostri lettini, cominciammo a parlare del professore, a fare osservazioni, Bruno era molto attento a tutti i movimenti di quell'uomo, aveva notato che le sue attenzioni mi piacevano e come se mi piacevano, quel maschio maturo cosi colto, ma allo stesso tempo deciso e tanto sicuro di se, era veramente irresistibile.
Mentre parlavamo tra noi, vedemmo una sagoma sopra le nostre teste, era lui che con fare molto sfacciato e mettendosi in modo sicuramente provocatorio con le mani nei fianchi e le gambe leggermente divaricate alle mie spalle, sopra la mia testa, quasi a farmi ombra con il suo uccello, ci chiese cosa avevamo intenzione di fare nei giorni a seguire, se volevamo fare altre escursioni e così trovò il pretesto per stare nuovamente con noi. Si erano fatte quasi le diciotto e la moglie con la coppia loro amica manifestarono l'intenzione di ritornare al villaggio, ma lui disse che sarebbe rimasto ancora in spiaggia in nostra compagnia.
Una volta soli, lo invitai a sedersi sul lettino dove ero sdraiata, seduto ai miei piedi continuammo a parlare per un po' di luoghi da visitare ma poi, con molta abilità, l'argomento non so come finì per riguardare la famiglia, le coppie che si fanno le corna, le coppie aperte e cose del genere.
Si erano fatte quasi le otto di sera ed eravamo rimasti solo noi in spiaggia, erano andati via anche quelli del lido e il professore, per tutto il tempo della conversazione, non aveva mai smesso di togliermi lo sguardo dal seno che, stando sdraiata di lato, era un po' uscito dal costume lasciando intravedere l'areola.
Quasi inaspettatamente e senza che ce ne rendessimo conto, il vecchio marpione prese il nostro completo controllo, prese la mano di Bruno e se la posò sull'uccello dicendo di sentire come glielo faceva tirare quella vacca della moglie, mentre con l'altra mano mi palpava pesantemente la coscia e il culo.
Poi allontanò mio marito, tirò giù lo slip lasciando libero e mostrando fiero il suo uccellone duro e nodoso che avvicinò subito alle mie labbra e quasi mi costrinse a prenderglielo in bocca mentre ero sdraiata.
Rivolto a Bruno poi, in modo autoritario, gli ordinò di sfilarmi le braghe e prepararmi la figa per il suo cazzo. Continuava a insultarlo mentre mi scopava letteralmente in bocca. Ero quasi sfinita quando me lo tolse dalla bocca e mi penetrò con un colpo secco facendomi urlare dal dolore ma anche dall'improvviso piacere, mi possedeva con foga mentre Bruno, seduto sul lettino a fianco, si era tirato giù il costume e si masturbava come un ossesso a quella scena, non resistetti molto prima di avere i miei primi violentissimi orgasmi.
Il vecchio maiale ci sapeva proprio fare con le coppiette cuckold, si vedeva e come che ne aveva una grossa esperienza. Infatti, di li a poco, uscì dalla mia figa con mio grosso dispiacere, ne avevo ancora voglia e dopo aver fatto stendere mio marito sul lettino e avermi fatta mettere a pecorina con la figa sulla faccia di Bruno, gli ordinò di leccarmela, di leccare quella vacca della moglie, che gli avrebbe fatto vedere molto da vicino come un vero maschio fotteva una puttana come me.
Bruno era eccitatissimo e si agitava, si muoveva in continuazione stringendosi i testicoli con le gambe cercando di darsi piacere, visto che il prof. gli aveva proibito di masturbarsi e di pensare solo a ripulire la vagina di quella vacca di sua moglie.
Era bellissimo sentire la sua lingua tra le cosce, avevo una gran voglia di essere presa ancora ma il porco mi aveva negato questo piacere, allora allungai la mano sul cazzo di mio marito e cominciai a segarlo, subito sentii la sua lingua che diventava più veloce e vogliosa, roteavo il bacino e lo spingevo verso il basso per sentirmi penetrata.
Il prof continuava a inveire contro il cornuto e a ordinargli di leccare meglio. Godevo di quel doppio piacere quando ho sentito la sua mano sculacciare pesantemente le mie natiche, quei colpi improvvisi e inaspettati mi procurarono un ulteriore orgasmo che non passò inosservato. Avvertii, mentre continuava a darmi della vacca, a mortificarmi, le sue dita dentro di me insieme alla lingua di Bruno, mi eccitava essere usata in quel modo selvaggio, dita che, improvvisamente, hanno penetrato il mio forellino.
Mi ero quasi abituata a sentirle dentro di me quando le sfilò per fare posto al suo cazzo, sentii il calore della sua cappellona sul buchetto e la pressione che faceva per penetrarmi, ebbi l'ennesimo orgasmo in un attimo pensando a quello stallone dentro di me e a mio marito che mi leccava da sotto e vedeva quel grosso uccello mentre mi profanava il secondo canale.
Mi scopò il culo con decisione, facendomi anche male per la troppa irruenza dettata dalla forte eccitazione. Sono stata posseduta per un tempo interminabile e quando lo sentii irrigidirsi dentro di me e avvertii il suo sperma che mi riempiva la pancia, urlai il mio piacere venendo nuovamente in bocca a mio marito che non aveva mai smesso di leccarmi la figa e le palle a quel magnifico stallone, nel contempo anche il mio dolce cornuto mi aveva imbrattata tutta la mano del suo sperma.
Rimase dentro di me quasi un minuto, si sentivano solo i nostri respiri affannosi che si univano alle onde del mare dopo il piacere raggiunto, poi avvertii il suo cazzo che lentamente usciva dal mio ano aperto da quella monta selvaggia e la mia pancia sgonfiarsi mentre si liberava della sua abbondante sborrata che mi colava lungo le cosce. Sperma che mio marito prontamente ripulì con la lingua come gli aveva ordinato il professore.
Quel vecchio depravato voleva stabilire la sua autorità, il suo essere maschio dominante, il maschio alfa.
  • Viste: 485
  • Aggiunto il : 2016-01-16 05:47:25

Recensioni

Bu Hikayeye Henüz Yorum Yazýlmamýþ
Neden ilk yorumu siz yapmýyorsunuz ?


Mappa Racconti Sesso
RSS Racconti Erotici Racconti Pornos Racconti Cazzo - Racconti Sesso