Commenti recenti

Schiave del mio cazzo
voglioscopare
-----------------------------------------------------
Prime Esperienze Con Il Cugino
anche io ho un cugino di pari età e quando avevam
-----------------------------------------------------
L'uomo tedesco combatte insieme madre e madre
a me è successo quando avevo 20 anni mentre stavo
-----------------------------------------------------
come si diventa cuckold
bravi e unesperienza stupenda e goduriosa vedere l
-----------------------------------------------------
Regalo di compleanno speciale
e fantastico.....fare sesso con la moglie e lamich
-----------------------------------------------------
Io e la mamma di Luca
ottimo
-----------------------------------------------------
Maestro sesso video francese College Girl
bello
-----------------------------------------------------
Hellen ed i miei sogni
bel racconto le bionde sono sempre le migliori e m
-----------------------------------------------------
Si mette una mano sulla fica di San Valentino
si
-----------------------------------------------------
Si mette una mano sulla fica di San Valentino
si
-----------------------------------------------------

Etichette

ogni paese ha la sua puttana videoporno porno amatoriale italiano tette giganti nonna negra tettona che si fa scopare video porno gratuiti con negri superdotati cazzo in culo a vecchie nipotine e nonno porno italiano video porno guarda la piu bella fica del mondo video porno lunghi un cane che scopa una ragazza free porno polizia interracial porno capezoli turgidi donne.focose.con fige.rasate.sex pornografia maschi superdotati vecchi depravati sesso porno scopare urlando gratis video porno sorella e fratello doccia insieme porn anal infermiera pompini a animal x vidjo porno gratis bjonde.com figlio inietta sborra nel culo di mamma moglie con marito guardone con figa fuori video porno donna violentate a casa video porno violentate nel culo dai ladri gratis video massaggi prendiporno porno con stranieri porno a scuola lingua italiana culi e tettone regala sesso alla moglie video gola profonds porno gey gratis uomo porno donna giovane con vecchio video pornograris video porno gang bang al ristorante ragazza si lacia inculare da i cani amatoriale piedi gay foto infermiere russe nude tantra lesbico videko porno mamme porno iuporn porno com colto tempo iouporn trans scopa con animali porno petite italiani video hot gratis sesso ufficio trans con coppia gratis cazzo troppo lungo ragazza bionda porcone mature depilate video hard divertemti italiani porno trio anal bruna sex italiana video cratis foto vagina dentro porno porno lesbiche che schizzano donne che che si leccano la fica ragazzi nudi che si masturbano figa matura che gocciolano liquido seminale mentre si massaggia donne per cazzi scopate napoletane prendiporno pompino a cazzo nero piccolo ragazza fa pompino e viene scopata dal cane fllm fica stretta che scopa video porno signora con asino seso vidio ponor tete grose giovane italiana ingoia sperma porno guida porno per vedere Nins morick hard porno amatoriale di donne 50enni sesso a 18 anni in bagno di scuola video lui succhia i capezzoli Video porno di mayhem grandi cazzi animali matura signora con pastoretedesco porno yuo porno il meglio del milf italiane pelose black tettone film gratis x telefonini porno insegnate stupra alunno porno video porno in aereo giapponese amici dell porno italiane co capelli corti su youporn donne 50 scopano con figli film donne maturi ard gradisi iuporn donna video porno big tits tettone flm italiano mi voglio scopare la compagna di mio padre mature di anni 60 porn porno lingerie hd Porno compilescon orge il video porno migliore del mondo porno gratis sul telefono video porno amatoriali in gernania german sesso in hd sesso gay con cavallo porn del coppo film moana pozzi miele grossa fica pelosa aperta video sexi all'aperto donne giapponesi nude spy cam porno automasturbazione film grats porn

Strumenti

Gratis Porno Filmati - Storie Di Sesso

LA PRIMA VOLTA DI MONICA AL PARCHEGGIO DEI TIR

Era il mese di giugno del 2001, stavo con mio marito a casa quando, mi accorgo di una sua agitazione, vedevo che fremeva dalla voglia di dire qualcosa ma che non osava farlo. Mi avvicinai alle sue spalle e, baciandolo sul collo e carezzandogli il petto, gli chiesi cosa aveva, perché era così silenzioso e agitato. Inizialmente la risposta fu un "niente", ma insistendo con la lingua nel suo padiglione auricolare e lasciando scivolare le mie mani sulla sua patta, gli sussurrai nuovamente nell'orecchio cosa aveva. Aveva il cazzo duro, non resistette a lungo alle mie carezze e mi confessò che aveva una voglia matta di vedermi posseduta da qualche camionista maturo.
Gli dissi che era un gran porco e mentre lo segavo, gli dissi che lo avrei accontentato e gli raccontai cosa avrei fatto. Sborrò in pochi minuti, lo lasciai così e andai a prepararmi per la serata.
Misi un top rosso scollato con sotto un reggiseno senza coppe anche perche con le tettone grosse e vogliose non serve il reggiseno avvolte, minigonna di jeans senza perizoma e sandali da schiava con tacchi a spillo altissimi.
In macchina mio marito mi guardava e dal suo sguardo si vedeva che era felice ed eccitato per quella nuova ed intrigante esperienza. Gli chiesi se sapesse dove andare e come comportarsi e mi confermò che aveva chattato con un amico che aveva la moglie che andava a camionisti e gli aveva spiegato cosa fare e come comportarsi.
Arrivammo nell'area di parcheggio, mi faceva un po' paura, era buio e ci stavano tre Tir parcheggiati e nessun altro. Avevo concesso il privilegio di scegliere il maschio che mi avrebbe dovuto montare a mio marito, perché era una sua fantasia ed era giusto che la vivesse fino in fondo e poi anche in segno di gratitudine per la libertà che mi concedeva di stare con altri uomini.
Dopo qualche minuto che stavamo con i fari di posizione accesi - segno di disponibilità, mi aveva detto mio marito - un uomo sulla quarantina scese da uno dei camion e guardando verso di noi si toccò con decisione il cazzo, ma a mio marito non piaceva e non fece il passo successivo. Dopo una mezz'ora che stavamo fermi lì, si fermò un altro camion e dopo poco scese un uomo massiccio sui cinquanta, cinquantacinque anni e mentre guardava verso di noi, mio marito accese la luce dell'abitacolo.
Aveva scelto il camionista da cui voleva farmi fottere, mi fece aprire lo sportello dell'auto e mi chiese di rimanere in auto e di lasciare al camionista l'iniziativa.
Man mano che l'uomo si avvicinava, cresceva in me l'eccitazione e al tempo stesso la paura, stavamo in un posto isolato dove nessuno poteva soccorrerci in caso di necessità. Si abbassò nell'abitacolo e senza troppi complimenti, mi palpò con decisione una tetta dicendo: "Hai voglia di cazzo vero? Puttana!!!" si tirò fuori il cazzo già semirigido e me lo ficcò in bocca, mi spingeva forte dietro la nuca per farlo entrare fino in gola e mi diceva di succhiare forte e di far vedere al cornuto di mio marito come ero una ciuccia cazzi. Ero eccitatissima, ero tutta bagnata e quando lui infilò la mano tra le cosce e se ne accorse, senza perdere tempo, mi fece scendere mi girò con il volto rivolto a mio marito, a pecora, e mi penetrò, scopava forte e divinamente alternando ritmi lenti con cavalcate selvagge, gemevo guardando mio marito che si segava e che veniva nello stesso istante in cui quel porco mi sborrò nella figa. Quando ebbe finito disse puttana va sul mio camion che c'è anche il mio amico che non scopa da una settimana e portati anche quel cornuto di tuo marito così vede come si monta una puttana.
Intrigata dalla situazione andai sul camion dove trovai un vecchio ciccione disteso sulla brandina con la sola canottiera addosso e che si toccava il cazzo. Mi fece montare sul suo cazzo dandogli la schiena e cominciò a schiaffeggiarmi sul culo sempre più forte per farmi impalare con più forza mi sfilò il suo cazzo dalla figa solo quando ebbe svuotato le sue palle dentro di me.
Scendemmo dal camion che eravamo soddisfatti e mentre io e mio marito ci avvicinavamo alla nostra auto leggermente distanziati, mi si avvicinò una Jaguar , alla guida c'era un uomo corpulento sulla sessantina che abbassato il finestrino mi avvicinò e mi invitò a salire in auto con lui, lo guardai in modo malizioso e sorridendo tirai dritto ma lui non si arrese e avvicinatosi di nuovo mi disse: "dai... monta su... ho una gran voglia di farmi un culo come il tuo, facciamo guardare anche il cornuto se vuoi, ti farò divertire". Nel frattempo allungò la mano e mi toccò le grosse mammelle sudate, l'interno coscia da dietro. Guardai mio marito che mi fece cenno di sì con la testa, né ero felice perché quell'uomo mi aveva intrigata. Salii in macchina con lui che si parcheggiò in un posto più isolato della piazzola, dove stavano dei cespugli dietro i quali si appostò mio marito, con altri guardoni che si complimentavano con lui mentre godevano nel vedermi
Accese la luce dell'abitacolo e subito mi toccò tra le cosce e mentre lo faceva mi diceva: "...sai vengo qua a caricare le puttanelle che fottono con i camionisti perché sono già belle aperte anche di culo e non si spaventano di questo...", tirò fuori il suo cazzo che non era particolarmente lungo ma molto grosso, sembrava un salame, rimasi senza parole. Proseguì il discorso dicendo: "... voglio sfondare il tuo bel culo..., credo che una zoccola come te sia abituata vero?" Mi spinse la testa giù per farselo succhiare, era veramente enorme, una volta soddisfatto del pompino mi fece stendere a pancia sotto sul mio sedile e piazzatosi tra le mie cosce mi ordinò di allargare le chiappe e puntato il suo cazzo sulla mia fica bagnata, cominciò a spingere piano facendolo entrare poco per volta, faceva male e lo supplicai di fare piano, ogni centimetro che entrava emettevo dei gridolini di dolore, mi infilò tutto il suo cazzo dentro e poi cominciò a scoparmi nel culo era deciso e mi insultava continuamente facendo accrescere in me l'eccitazione, urlavo ad ogni affondo mi faceva veramente molto male, ma mi piaceva essere presa così. Penetrò il mio sfintere anale per oltre venti minuti, fino a quando non mi ebbe riempita di una copiosa sborrata.
Quando uscì da me e ritornò al suo posto, tirandosi su i pantaloni e sistemandosi, io rimasi ancora distesa in quella posizione sfinita, dolorante e con la sborra che mi colava tra le cosce. Mi accarezzò il culo chiedendomi se mi fosse piaciuto e nel frattempo fece cenno a mio marito di avvicinarsi, gli disse che era rimasto molto contento di me. Poi chiese, sempre a mio marito e sempre mentre mi accarezzava il culo, cosa facevamo nella vita e dopo che Bruno gli disse che lui era disoccupato e io segretaria, si offrì di mantenermi dicendo che lui era molto facoltoso e che gli sarebbe piaciuto avere a sua disposizione una puttanella come me per soddisfare le sue fantasie e realizzare le nostre guadagnandoci anche.
lui rispose che non era possibile perché ero giù impegnata con un altro uomo anche lui facoltoso che già mi manteneva al che lui alzò le mani e preso un bigliettino da visita lo diede a mio marito dicendogli che se ci ripensavamo o volevamo incontrarlo di nuovo solo per qualche incontro saltuario in qualche posto più tranquillo, magari anche in motel - aggiunse- ovviamente a sue spese poteva chiamarlo in qualsiasi momento.
Scesi dalla macchina con il culo in fiamme e con l'aiuto di mio marito ritornammo alla nostra auto e facemmo ritorno a casa pienamente soddisfatti.
.
  • Viste: 472
  • Aggiunto il : 2016-01-16 05:49:28

Recensioni

Bu Hikayeye Henüz Yorum Yazýlmamýþ
Neden ilk yorumu siz yapmýyorsunuz ?


Mappa Racconti Sesso
RSS Racconti Erotici Racconti Pornos Racconti Cazzo - Racconti Sesso