Commenti recenti

Schiave del mio cazzo
voglioscopare
-----------------------------------------------------
Prime Esperienze Con Il Cugino
anche io ho un cugino di pari età e quando avevam
-----------------------------------------------------
L'uomo tedesco combatte insieme madre e madre
a me è successo quando avevo 20 anni mentre stavo
-----------------------------------------------------
come si diventa cuckold
bravi e unesperienza stupenda e goduriosa vedere l
-----------------------------------------------------
Regalo di compleanno speciale
e fantastico.....fare sesso con la moglie e lamich
-----------------------------------------------------
Io e la mamma di Luca
ottimo
-----------------------------------------------------
Maestro sesso video francese College Girl
bello
-----------------------------------------------------
Hellen ed i miei sogni
bel racconto le bionde sono sempre le migliori e m
-----------------------------------------------------
Si mette una mano sulla fica di San Valentino
si
-----------------------------------------------------
Si mette una mano sulla fica di San Valentino
si
-----------------------------------------------------

Etichette

video porno motociclisti orgia di tettone video porno italiano amatoriale marito fuarda moglie scopare mani bellissime porno milf italia gratis casting italiani xxx sesso in aereo video spia maturo erezione in spiaggia porno cast porno mio parolacce video porno video porno naruto in italiano tetton les filmitalianoporno lesbichette giovani video pompino con sborra in bocca video sesso uomo amatoriali zia.pornofilm.com.italiano.gratis mammaefigliaporn immagini porno anziano molesta ragazza purno africa video video porno gratis moana pozzi prendi porno moglie fa orgia con il marito e negri porno bianco nero figlie incinta porno video porno gratis lesbo trans donne/vecchissime/pompinare presto porno carmen ris video porno masturbarsi con cetrioli video italiani milf big tyts belli capezzoli duri video porno gratis ragazza si fa leccare video porno mamme russe troie porno in ospedale video teen spiate donne sito la doca porn bionde grstis porno cucina con figli fighette pelose casting video porno film porno gratis asia video porno belle donne troie italiane violentate film porno vittoria risi catfight pornostar succhia cazzi in perizoma miglior video porno italiani over 50 ragazzine che giocano al porno tra loro film gratis video sesso scopata dal palestrato yahoo porno amatoriale gratis turche porno video gratis video gratis pene piccolo grande clittoride pornovideo videoporno gratis rosa rosa video gratis porno hantai immagini di uomini e donne che si inculano porno la mette incinta milfone italiane che scopano con ragazzi porno super dodati youporno gratis tettone foto mature con ragazzi Vl deo porno italiano film porno orge tedesche gratis incesto sorelle lesbo ripresi a scopare in camera di hotel amica vera pompinara in video porno sesso a scuola italiana gratis fighe da sdattere gratis da vebere cumshots amatoriali migliori siti porno ga sculacciata amatoriale travestite dildo pornogay gratis video porn scopate con amanti video trans e mogli casalinghe sesso italiane hd un grand.piselo nel culo di una giaponesa mamma voglioporna Film porno italiani gratis massaggi prendiporno .it gratis seghe foto donne che fanno pompino video di donne rumene nude pornotube badante porno molesto sarah vandella video casalinghi porno trans qorno zoi video porno teenager latine si masturbano voglio il cazzo porno scopano e si cambiono le mogli sborrate amatoriali violente su due facce belle fighe pelose italiane film orge gratis con jessica rizzo gay amatoriale italiani sesso 18 anni gratis sculacciate gratis prono sesso negri con donne italiane ladri teen porno donne vecchie che scopano filmatiporno con bionde tettone putane italuane com

Strumenti

Gratis Porno Filmati - Storie Di Sesso

DAC

DAC

A volte delle serate nate storte si trasformano in delle serate indimenticabili.
La scorsa estate, inventata una visita ad un'inesistente parente, riuscimmo a liberarci degli amici del gruppo ed uscimmo alla ricerca di qualche bel cazzo per farmi fottere Gioia.
Poi mi ricordai di un amico negro che avevamo già incontrato più volte e proposi alla mia cara mogliettina di andarlo a trovare a casa.
Come sapevo, la troia accettò di buon grado memore delle lunghe scopate e delle inculate in cui era maestro il nostro caro amico.
Arrivati al suo indirizzo, una casa a due piani tutta abitata da negri e ci accingemmo a salire al secondo piano, dove lui abitava.
Faceva molto caldo ed una porta la primo piano era aperta, quando passammo un negro ci vide salire, arrivati al secondo piano Gioia rimase sulle scale a qualche gradino di distanza.
Bussai, nessuno rispose, ribussai e mentre aspettavo che aprisse vidi che il negro del primo piano, incuriosito, sbirciava sotto la gonna della mia adorabile mogliettina toccandosi il grosso rigonfio.
Finalmente Dac aprì, era nudo, solo un'asciugamani gli cingeva i fianchi, ci disse dopo che stava dormendo, fu felicissimo di vederci ma ci gelò dicendoci che in casa c'era la moglie, quindi non potevamo entrare in casa.
"Perché non andiamo, almeno, un poco sul terrazzo, Gioia ha molta voglia".
"Aspetta vedo se mia moglie dorme" e socchiuse la porta.
Dopo qualche secondo tornò, "tutto a posto, dorme, è stanca del viaggio, è arrivata stamattina dalla Nigeria, è un viaggio lunghissimo con due soste in due aeroporti, penso che non si svegli".
L'inquilino del piano di sotto era sparito ma ero sicuro che avesse sentito tutto.
Appena sul terrazzo Dac strinse a se Gioia cominciandola a baciare sul collo, la troia, invece, non perse tempo ed infilò la mano sotto l'asciugamani impugnando il cazzo già duro dell'amico.
"Troia hai voglia vero? Ti manca il mio cazzo?".
"Si, è troppo bello, grosso duro e lo usi da dio".
"Te ne darò quanto ne vuoi, ma stasera la prima cosa che voglio farti è incularti, mi piace da morire e tu impazzisci quando te lo sfondo, non è vero?".
"E' verissimo, ma impazzisco perché mi inculi per un'ora senza mai godere facendomi venire almeno tre volte".
Che puttana di donna avevo sposata, ma vederla così sfacciata e desiderosa di una mazza nel culo mi eccitava da morire.
Dac la portò verso il muretto del terrazzo, la piegò in avanti, le sollevò la gonna, si lasciò scivolare a terra l'asciugamani e glielo schiantò nel culo.

Gioia emise un urlo strozzato.
"Non gridare sotto c'è un ristorante pieno di gente se qualcuno alza la testa ti vede e vede anche il mandingo che ti sta ingroppando", le dissi a bassa voce.
"Non credo che la tua signora pensi a quelli che la possono vedere, lei si sta solo gustando a fondo la mia mazza nel culo, è vero, puttana?".
"Si non me ne frega un cazzo, dai continua a sfondarmelo, è meraviglioso, io già godo per la prima volta".
Ormai era partita niente l'avrebbe fermata.
Dac spingeva sempre di più e, come aveva detto Gioia, non godeva, prolungando la goduria della mia zoccolona che venne ancora una volta.
Dopo oltre venti minuti di pompaggio, glielo sfilò dal culo, "adesso dobbiamo pensare anche alla fica dandole la giusta razione di supercazzo, che ne dici troia?".
"Hai ragione, adesso voglio sentirmi la fica piena del tuo pescione".
Dac stese l'asciugamani a terra ed invitò mia moglie a stenderci sopra.
"Lo sai che quando me lo metti nella fica all'inizio voglio essere io a cavalcarti poi quando stai per godere mi piace essere messa sotto e sfondata, dai stenditi tu", disse la mia baldracca.
L'amico eseguì e Gioia impugnò la svettante mazza infilandosela nella fica.

Che spettacolo, la troia cavalcava come una indemoniata la dura varra del mandingo.

"Ti piace tesoro?", le chiesi.
"Certo che mi piace, è bellissimo, lo ha duro e grosso come piace a me, mi arriva allo stomaco, lo voglio tenere nella fessa per ore tanto lui è bravissimo, resiste".
Io invece pensai che non avrei resistito a lungo alla vista della mia adorabile moglie, la madre di mio figlio, che stava comportandosi come una puttana da marciapiede, mi abbassai i pantaloni e le mutande alle caviglie, avevo il cazzo durissimo e glielo schiaffai in bocca, "spompinami puttana, e poi devi bere tutta la sborra che ti scaricherò in gola, come fanno le zoccole come te, ammettilo che sei una ninfomane, che appena vedi un cazzo non capisci più nulla, tu mi farai morire d'infarto".
Si sfilò la mia mazza dalla bocca e disse "ed io morirò di goduria, Dac nella fica ed il tuo pescione in bocca, mi sembra di impazzire" e ringoiò il mio pescione.
Le bloccai la testa e cominciai a chiavarla letteralmente in bocca.

Ad un certo punto percepii la presenza di qualcuno, mi guardai in giro e vidi il negro del primo piano sull'uscio della porta del terrazzo con il cazzo fuori dalle mutande che si masturbava.


"Tesoro c'è un negro che ci sta guardando e si sta masturbando, anche lui ha una grossa mazza, penso che preferisca mettertelo in culo anziché spararsi una sega, gli dico di venire?".
La troiona con un semplice movimento degli occhi mi fece capire di essere d'accordo.
Feci un cenno all'amico di avvicinarsi e con un movimento eloquente della mano gli feci capire di incularsi mia moglie, ma prima lo invitai a farsi vedere dalla troia.
Strabuzzò gli occhi a vedere la grossa mazza che l'amico si accarezzava, si tolse di bocca il mio cazzo e mi disse "fammelo leccare un po', voglio farlo durissimo".

Lo sbocchinò a lungo facendogli drizzare una mazza di dimensioni esagerate, quando lo ritenne indurito abbastanza per sfondarle il culo, "tesoro, adesso rimettimi in bocca il tuo, pensa quando questo mi incula sarò piena in tutti i buchi, sarà la fine del mondo, grazie amore mio, lo so, mi sto comportando come una puttana ma credo che a te piaccia così, io sto godendo come una maiala" e ricominciò a succhiarmi.
L'amico si denudò completamente, divaricò le gambe di Dac si avvicinò al corpo di Gioia e le poggiò la cappella sul buco nero e con un colpo deciso le infilò in culo la sua durissima varra.

Continuando ad incularla aderì perfettamente al corpo di Gioia, sembrava la monta di una cagna in calore, e la cagna in calore era mia moglie.
Vederla mugolare riempita di cazzi mi arrapava da morire, la vedevo riempita in ogni buco, completamente in balia di tre maschi

e mi rendevo conto di quanto fosse troia, ma era quello che avevo sempre desiderato, ma capivo anche che la cosa le piaceva a quel punto mi domandai se fossi stato io a trasformarla in una puttana come piace a me oppure se quella fosse la sua indole.
Non ebbi dubbi era la sua natura, il suo istinto, era sempre pronta a farsi sfondare da ogni cazzo che incontrava, ma che bello, era proprio quello che desideravo, una moglie impeccabile nella vita di tutti i giorni ma che si trasformava in una vera zoccolona al cospetto del cazzo, e ancora meglio, di più cazzi.
Ero sul punto di sborrare, per trattenermi estrassi il cazzo dalla bocca di mia moglie, e rimasi ad osservare lo spettacolo che era eccitantissimo, volevo protrarre la mia libidine più a lungo possibile.
E lo spettacolo si protraeva, i due mandingo sfondavano mia moglie con colpi sempre più violenti ma erano bravissimi a non godere, mentre la troia pur avendo già goduto due volte, non smetteva di incitarli.
"Forza sfondatemi tutta, che meravigliosi cazzi che avete, grossi, duri e li usate divinamente".
Queste parole s**tenarono ancor di più i negroni, "che zoccola che sei, a te tre cazzi non bastano ce ne vorrebbero altri ancora, dillo che ne vorresti altri" le disse Dac.
"No per adesso mi bastate voi, siete bravissimi".
Notai che aveva detto: PER ADESSO, quindi non escludeva che una prossima volta avrebbe gradito un maggior numero di cazzi, che stronza!!!!.
Mi ripromisi di procurargliene quanti ne voleva, ho sempre sognato di vederla al centro di una gang-band in particolare con uomini di colore, grossi cazzi, allupatissimi ben sapendo che per una sorta di rivalsa verso i bianchi desiderano sempre sfondare il culo alle donne bianche, che poi era la cosa che più piaceva a mia moglie.

Erano oltre venti minuti che mi stavano fottendo Gioia, non resistetti più, glielo rimisi in bocca ed invitai gli amici a godere.
Al un mio via ci scaricammo i coglioni nel corpo della mia vogliosa zoccola che venne ancora.
Stremati ci sdraiammo sul pavimento del terrazzo dove restammo muti per diversi minuti.
Dac ruppe il silenzio "io debbo andare, se mia moglie si sveglia e mi trova qua, mi ammazza". "E non avrebbe tutti i torti" commentò Gioia.
"Comunque sappi che lei rimane qui per un mese, ma non preoccuparti ho visto che ti è piaciuto anche la mazza del mio amico, quando, in questo frattempo, avrai voglia di cazzo puoi andare da lui ma sia chiaro, quando mia moglie andrà via dovrai venire da me, ma siccome sono buono inviterò anche lui, che ne dici, troia?"
"Per me va benissimo".
Cosa poteva rispondere la mia adorabile mogliettina, troia puttana nell'animo.
  • Viste: 463
  • Aggiunto il : 2016-01-16 05:52:46

Recensioni

Bu Hikayeye Henüz Yorum Yazýlmamýþ
Neden ilk yorumu siz yapmýyorsunuz ?


Mappa Racconti Sesso
RSS Racconti Erotici Racconti Pornos Racconti Cazzo - Racconti Sesso